Chi sono

salemi ioSono Sergio Fadini, e mi occupo di turismo responsabile e di Sud Italia.

Sono Consulente e Formatore turistico; Docente di sociologia presso l’Università della Basilicata; Saggista e Scrittore.

Responsabile Ospitalità Italia per l’Ass. Italiana Turismo Responsabile (AITR) e fondatore del progetto “il Vagabondo“, il più longevo progetto di turismo responsabile nel Sud Italia, cui collaboro alacramente. Da qui il nickname che mi accompagna oramai da 18 anni.

Di cosa mi occupocorso-formazione-cea-laterza-e1474790368412

Gestisco un B&B (l’abbabbio nei Sassi) a Matera.

Faccio consulenze e formazione sui temi del turismo e delle comunità locali, su richiesta di enti pubblici e privati.

Ideo e Coordino progetti e format di  marketing territoriale e di gamification, come L’arte del Narrare Paesaggi (vincitore bando funder35 nel 2015) o il progetto internazionale  Paesaggi Lucani  nel quale ho ideato il game MAteropatia.lo staff

Organizzo corsi di scrittura creativa sul tema del viaggio per grandi e piccini.

Una descrizione di me

La miglior descrizione di me l’ha scritta Gloria Civardi, valente scrittrice e disegnatrice che ho conosciuto a Matera, durante la Scuola del viaggio. Recita così:

Lui ha lo sguardo chiaro, vestito di malinconia lontana.

Sorriso allegro, e qualche spruzzo di sale sul mento.

Due piccole rughe verticali gli si disegnano fra le sopracciglia inseguendo un pensiero, e una vena leggera, appena visibile sottopelle, risale la fronte quasi al centro.

Le labbra morbide si delineano a tratti concentrate sull’ovale regolare del viso.

La voce della cadenza rallentata, un po’ trascinata, mette a proprio agio.

Quello che esprime, è una capacità di cogliere il lato leggero delle cose senza tuttavia negarne la profondità.

L’andatura fa il paio con il piacere di godersi la vita assaporandone gli attimi uno ad uno. Vagabondando.

Da solo o con chi l’accompagna.

Entrando in relazione con essi, dando loro importanza.

Stando dentro ciascuno per il tempo che merita.

Senza congedarli troppo in fretta ma senza nemmeno trattenerli.

Accettando semplicemente.

Un esserci che lascia liberi di essere.

Il modo migliore di esserci.

sergio e laura

Le origini del blog

Il blog è stato messo su da Laura Caldarella, bravissima nell’uso dei nuovi media, che ringrazio per i preziosi suggerimenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: